Il terremoto in Cina, 760 morti

SHANGHAI. E' salito a 760 morti e oltre  10.000 feriti il bilancio del terremoto che ha scosso la regione  nord occidentale cinese del Qinghai mercoledì alle 7.49 ora  locale. Lo riporta l'agenzia Nuova Cina. Sono invece 243 i  dispersi. Le squadre di soccorso continuano a scavare fra le macerie,  nonostante il freddo e le difficoltà causate dall'altitudine.  "La massima priorità è quella di salvare la gente - ha detto  il premier cinese Wen Jiabao giunto ieri pomeriggio nella  prefettura autonoma tibetana di Yushu - e non ci fermeremo fin  quando c'é anche una piccola speranza". "Ricostruiremo una nuova Yushu - ha poi aggiunto il premier  rivolgendosi alla gente del luogo". Yushu si trova a circa 4000  metri sul livello del mare. Vi risiedono oltre 100.000 persone.      

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati