Tentata rapina in banca a San Giovanni Gemini, scarcerati in tre

I presunti colpevoli bloccati dopo un breve inseguimento lungo la Agrigento-Palermo. Il Riesame ha concesso i domiciliari

PALERMO. Erano stati sorpresi a rapinare la banca Monte dei Paschi di Siena di San Giovanni Gemini, in provincia di Agrigento, e per questo arrestati lo scorso 25 marzo con l’accusa di tentata rapina. A distanza di circa 15 giorni, il tribunale del riesame di Palermo ha accolto le tesi difensive degli avvocati Giuseppe Pinella, Paolo Libassi e Maximilian Molfettini, revocando la custodia cautelare in carcere e destinando ai domiciliari i tre presunti rapinatori Simone Scarpaci, Giuseppe Ferruggia e Salvatore Ferrante.
I palermitani, in trasferta nell’Agrigentino per mettere a segno il loro colpo, erano stati colti in flagranza di reato dai carabinieri della compagnia di Cammarata: mentre Scarpaci era stato arrestato appena fuori la filiale di San Giovanni Gemini, gli altri due uomini, Ferruggia e Ferrante, erano stati bloccati dopo un breve inseguimento lungo la statale 189 Agrigento-Palermo. Il tribunale del riesame di Palermo ha considerato, dunque, attenuate le esigenze cautelari a carico degli indagati, tutti incensurati, sostituendo la misura applicata dal gip di Agrigento, Davico, con quella degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati