Mobbing, ex dirigente Ragusa denuncia la Cgil e aderisce al Pdl

RAGUSA. Romina Licciardi, la dipendente ed ex dirigente della Cgil (di cui è stata componente della segreteria provinciale e consigliere di parità), balzata all'attenzione della cronaca per avere di recente denunciato di avere subito tentativi di violenza sessuale negli uffici del sindacato da parte di altri dirigenti, aderisce al Pdl. La notizia sarà ufficializzata domani nel corso di una conferenza stampa dal presidente del gruppo Pdl all'Ars, Innocenzo Leontini, alla cui componente l'ex sindacalista si richiama. La Licciardi ha citato in giudizio la Cgil in sede civile (i reati denunciati risalirebbero al 2000) per mobbing in relazione alle vessazoni che avrebbe subito per il rifiuto opposto a colui che avrebbe tentato di violentarla. La battaglia giudiziaria, al fianco di Romina Licciardi, vede coinvolto Tommaso Fonte, segretario generale della Cgil di Ragusa dal 2002 al 2008 (quando si dimise per candidarsi alle regionali), successivamente imputato (e assolto) in un procedimento per simulazione di reato in relazione ad intimidazioni subite. Fonte, da pochi anni convivente della Licciardi, dopo l'esclusione dagli organismi dirigenti della Cgil (da cui il direttivo ne ha propostro l'espulsione, insieme a quella della sua compagna) sarebbe in procinto di entrare nel gruppo
dirigente dell'Ugl.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati