Nocerino a gds.it: "L'avversario per la Champions? Noi stessi"

PALERMO. Il bello del calcio è che, dopo una brutta prova, c’è subito la possibilità di rifarsi. E la voglia di tornare in campo per i giocatori rosanero, dopo la sconfitta nel derby, è tanta, come ha spiegato a www.gds.it il centrocampista del Palermo Antonio Nocerino, che ha incontrato oggi gli studenti della scuola media Principessa Elena di Napoli, a Palermo, con i compagni Calderoni e Morganella. «A Catania è stata una brutta partita. Ci tenevamo per la città e siamo dispiaciuti per i tifosi. Ma il nostro campionato continua e abbiamo tanta voglia di tornare in campo per riscattarci». Tornando al derby, Nocerino non vuole sentire parlare di atteggiamento sbagliato da parte della squadra, e ritiene decisivi i due errori commessi dai rosa, che hanno portato ai due gol degli etnei. «Gli episodi hanno determinato la partita. Due nostre disattenzioni hanno favorito il Catania». Domenica, intanto, riprende la corsa Champions al Barbera contro un Chievo, che non ha più nulla da chiedere al campionato, con una salvezza ormai quasi acquisita. È il momento dei fatti, secondo Nocerino. «Non ci siamo detti molto alla ripresa degli allenamenti, anche perché credo che ora ci sia più bisogno di fare. In questo senso, i nostri atteggiamenti in allenamento e in partita devono essere positivi». Sampdoria, Napoli, o Juventus? Sull’avversario più temibile per i rosa nel rush finale, il centrocampista napoletano la pensa come il presidente Zamparini. «Ha ragione il presidente quando dice che l’avversario più temibile per il Palermo è il Palermo stesso. Tutto dipende da noi e da ciò che faremo. Infatti, non guardiamo neanche i calendari delle nostre rivali. Li guarderemmo se fossimo dietro in classifica».    

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati