Cadavere nel lago di Como, prime ammissioni dal marito

MILANO. Avrebbe fatto le prime ammissioni, secondo quanto si è appreso, già ieri sera, l´uomo arrestato per l´omicidio della moglie, la donna di 36 anni di Castel San Pietro, in Svizzera, scomparsa da casa lo scorso 25 marzo e il cui cadavere è stato ritrovato tre giorni fa nelle acque del lago di Como, a Laglio. L´uomo è in carcere a Lugano e già oggi dovrebbe essere interrogato dal magistrato svizzero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati