Sorvegliato speciale ucciso in una macelleria a Scordia

Alessandro Santorosario, 36 anni, è stato massacrato in un agguato nel centro storico. Un sicario ha sparato più colpi, centrando la vittima alla testa

SCORDIA. Un sorvegliato speciale di 36 anni, Alessandro Santorosario, è stato stato ferito mortalmente in un agguato a Scordia, nel Catanese. L'uomo era all'interno di una macelleria nel centro storico del paese etneo quando è entrato in azione un sicario che ha sparato più colpi di arma da fuoco centrandolo alla testa. Nessuno dei presenti è rimasto ferito, e nessuno di loro ha fornito elementi utili alle indagini. Trasferito d'urgenza nell'ospedale Cannizzaro di Catania Santorosario è dececuto alcune ore dopo il ricovero. Sul posto per i rilievi e le indagini sono intervenuti carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Catania e della compagnia di Palagonia. Gli investigatori stanno ricostruendo la personalità e le frequentazioni della vittima, che era stato indagato per spaccio di sostanza stupefacenti, per risalire al movente e agli autori dell'omicidio. L'ipotesi maggiormente accredita al momento è che il delitto sia maturato nell'ambito della criminalità della zona. Le indagini dei carabinieri sono coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia della Procura della Repubblica di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati