In fiamme decine di cassonetti fra Palermo e la provincia

I vigili del fuoco impegnati per tutta la notte in diversi interventi. In città contenitori bruciati in via Papireto, al Cep, a Pallavicino e in via dei Nebrodi

PALERMO. Notte frenetica per i pompieri. Decine di cassonetti in fiamme a Palermo, a  San Martino delle Scale e a Trabia. Il centralino dei vigili del fuoco è andato in tilt, decine le segnalazioni. Tre squadre sono state impegnate a più riprese in molte zone di Palermo, per spegnere le fiamme simbolo di un disagio divenuto per molti insostenibile.
Gli incendi sono divampati per tutta la notte proseguendo fino alle prime ore del mattino. I primi focolai sono comparsi ieri sera alle 21.30, disseminandosi in parti diverse della città. Dal centro storico, nella zona Papireto, sino al Cep, in via Brunelleschi e nella vicina via Giovanni Besio. L’operazione di spegnimento si è conclusa alle 23.30.
Ma dopo qualche ora di calma sono stati incendiati altri contenitori. Questa volta concentrandosi in zona Pallavicino, in via Pazienza e in via Mater Dolorosa, ed anche nella residenziale via dei Nebrodi. Cominciata all’una e 20 del mattino, l’operazione di spegnimento, si è conclusa alle 5.30. Ma non è solo l’immondizia di Palermo ad essere andata in fiamme, anche quella dell’hinterland. A Trabia una squadra di vigili del fuoco è dovuta intervenire sul lungomare, nella zona periferica della cittadina. Anche a San Martino delle Scale, alle due e 20, a  Piano Geli, i cassonetti sono andati a fuoco. Il bilancio dei danni, fanno sapere dal centralino, è di lieve entità e come sempre l’identità dei piromani nottambuli rimane sconosciuta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati