Elezioni, in Sicilia 41 Comuni al voto il 30 e il 31 maggio

L'assessore regionale per le Autonomie locali Caterina Chinnici ha firmato il decreto di indizione dei comizi. La tornata interessa oltre 400 mila cittadini. Unico capoluogo di provincia alle urne è Enna

PALERMO. Sono 41 i comuni siciliani chiamati al voto il 30 e 31 maggio per il rinnovo dei sindaci e dei consigli. La data è stata decisa dall'assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, che ha firmato il decreto di indizione dei comizi elettorali.    
Nei 12 Comuni, nei quali si voterà con il sistema elettorale proporzionale, l'eventuale ballottaggio si terrà il 13 e il 14 giugno. Interessata alla tornata elettorale anche la circoscrizione di Portella di Mare di Misilmeri. Unico capoluogo di provincia che andrà alle urne è Enna, mentre in provincia di Siracusa non si voterà in nessun comune.  Oltre che nei comuni il cui rinnovo degli organi amministrativi era già fissato per scadenza naturale, si voterà anche a Ribera, Mussomeli e Collesano (dove i primi cittadini sono stati sfiduciati), Gela (dimissioni del sindaco, dopo l'elezione al parlamento europeo), Giardini Naxos e Agira (elezioni annullate con sentenza del Cga del 2009), Siculiana (sciolto nel 2008 per infiltrazioni mafiose), Caltavuturo (sentenza di ineleggibilità del sindaco dichiarata dalla Corte d'Appello) e Naso (dove il sindaco è stato rimosso). 
Il 30 maggio si voterà dalle 8 alle 22, il giorno successivo dalle 7 alle 15. I siciliani interessati dalla consultazione sono 413.668 Lo scrutinio inizierà subito dopo la chiusura delle urne.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati