Palermo, il sindaco: "Maggiori controlli sulle doppie file"

Cammarata chiede al comandante dei vigili un'intensificazione della sorveglianza anche sul rispetto degli orari di carico e scarico merci, sui gazebo installati su tratti di zone blu e sulle targhe alterne

PALERMO. Un maggiore controllo sulle doppie file, sul rispetto degli orari di carico e scarico merci e sulla regolarità dei gazebo installati su tratti di zone blu è stato disposto dal sindaco di Palermo Diego Cammarata che ha chiesto anche al comandante della polizia municipale Serafino Di Peri di prevedere una maggiore presenza di vigili urbani sulle strade per il rispetto dell’ordinanza sulle targhe alterne. 
“Le prossime due settimane - rileva Cammarata - sono importanti per effettuare un raffronto sui dati relativi alla presenza di polveri sottili con l’analogo periodo dello scorso anno. Soltanto dopo un confronto di questi dati sarà possibile stabilire se l’ordinanza sulle targhe alterne dovrà essere mantenuta oppure no. Quello che vogliamo non è certo rendere la vita difficile ai nostri concittadini ma, piuttosto, salvaguardarne la salute. Le targhe alterne saranno mantenute se sono efficaci, altrimenti dovremo percorrere altre strade. Quello che è certo è che non possiamo tollerare che continui il parcheggio in doppia fila, che le merci vengano scaricate fuori orario e che ci siano gazebo non autorizzati che bloccano il traffico e creano veri e propri tappi da cui dipende un aumento dell’inquinamento atmosferico. Il traffico, infatti, deve essere più scorrevole possibile in modo da ridurre al massimo lo smog in città”.
La questione delle targhe alterne è stato l’argomento principale della cabina di regia degli assessori tecnici che si è riunita oggi a Villa Niscemi alla presenza del sindaco Cammarata e che tornerà a riunirsi, per disposizione del sindaco, ogni settimana sotto il coordinamento dell’assessore all’urbanistica Mario Milone.
Il sindaco ha anche fatto il punto sul piano di mobilità dell’amministrazione: vanno avanti i lavori dei cantieri del tram e del passante ferroviari mentre sarà probabilmente aperto entro l’anno anche il cantiere dell’anello ferroviario. Il sindaco ha anche chiesto all’Amat di presentare un bilancio dell’attività di Car sharing, che a quanto pare è molto soddisfacente, e questo per stabilire un eventuale ulteriore impegno in questa direzione con le risorse provenienti dal ministero dell’ambiente per il Piano di mobilità sostenibile presentato dal Comune che prevede anche l’acquisto di nuove vetture elettriche e di alcuni autobus non inquinanti da fornire all’Amat.
Nel corso della riunione è stato anche dato mandato all’assessore alle manutenzioni Sergio Rappa di continuare le attività di manutenzione straordinaria e di pulizia per la riapertura di tutti i sottopassi della circonvallazione e di avviare un confronto con Gesip per la relativa sorveglianza. Alcuni sottopassi appena riaperti, infatti, sono già stati vandalizzati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati