Furto di energia elettrica, droga e armi: due arresti a Catania

Operazione della polizia nel quartiere Picanello. Sono finiti in cella Matteo Pulvirenti, 56 anni e Rossella Rita Bonaccorso, 22 anni. Trovati anche alcuni cavalli che sarebbero stati maltrattati

CATANIA. Due persone arrestate, marijuana per 1.150 grammi e due pistole sequestrate sono il bilancio dell'operazione di polizia compiuta sabato scorso dalla Squadra Mobile di Catania nel quartiere di Picanello. Durante l'operazione sono stati trovati inoltre alcuni cavalli che sarebbero stati sottoposti a maltrattamento.
Gli arrestati sono Matteo Pulvirenti, 56 anni, finito in manette con l'accusa di resistenza aggravata a pubblico ufficiale e furto di energia elettrica. L'uomo si è avventato contro gli agenti che stavano entrando in una stalla di sua proprietà che è risultata allacciata abusivamente alla rete dell'Enel. L'altra persona arrestata è Rossella Rita Bonaccorso, 22 anni, nella cui abitazione è stata trovata la droga. E' accusata di detenzione di sostanza stupefacente in concorso con altri ed è anche stata denunciata per truffa perché il suo contatore dell'Enel è risultato manomesso. I cavalli sono stati trovati in tre stalle in via Spontini. Le armi - una pistola semiautomatica calibro 22 con la matricola cancellata ed un revolver - sono state trovate vicino ad una delle stalle.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati