Sambuca di Sicilia, cani seviziati e impiccati

In contrada Balata, in un serbatoio due quattrozampe strozzati da una corda con segni di violenza sul manto. Il vice sindaco: faremo in modo che crudeltà del genere non si ripetano più

Sambuca di Sicilia. Un pozzo dell’orrore. In contrada Balata, a Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, c'è un vecchio serbatoio dove sono stati seviziati e impiccati dei cani. Uno scenario raccapricciante, in mezzo alla campagna. A scoprirlo sono stati alcuni ragazzi che spesso transitano in quella zona e che pochi giorni fa hanno notato la struttura in cemento dove si consumerebbero queste atrocità. Le forze dell'ordine non ne erano a conoscenza, ma la scoperta adesso li porterà ad effettuare degli accertamenti.
I ragazzi hanno notato, all’interno del pozzo, due cani impiccati agli angoli opposti delle pareti e trattenuti con una corda di colore chiaro. Sono evidenti le tracce di violenze sui loro corpi. Un caso isolato? Non sembrerebbe se si considera la presenza di altri cappi appesi alle pareti. E non è tutto. Sul fondo della struttura, insieme a pneumatici e rami secchi, anche altri resti di animali, pure la carcassa di un cavallo.
Secondo la gente del posto non ci sono molte alternative: si tratta di “ragazzate”: atti di bullismo di pessimo gusto. “Ad oggi, nessuno ha segnalato al Comune un fatto così grave – afferma il vice sindaco Ciaccio Tommaso –. Provvederemo al più presto a segnalare l'empio episodio ai vigili urbani e faremo in modo che crudeltà di tale spessore non si ripetano più”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati