Stupro a Scicli, i carabinieri fermano tre immigrati

Al vaglio l'alibi degli uomini ma gli inquirenti sono sicuri che tra uno di loro si nasconde il responsabile della violenza

RAGUSA. I carabinieri della compagnia di Modica e della stazione di Scicli hanno fermato tre immigrati per lo stupro compiuto nella notte di mercoledì ai danni di una dottoressa cinquantatreenne in servizio presso la guardia medica di Scicli, in provincia di Ragusa. I tre fermati corrisponderebbero alla descrizione dell'aggressore fornita dalla vittima della violenza agli agenti. Gli investigatori, stando alle prime indiscrezioni, stanno verificando gli alibi dei tre uomini ma sarebbero convinti che tra i fermati ci sia il responsabile dello stupro.
La vittima, che nell'aggressione ha subito la frattura di una tibia, è ricoverata nell'ospedale di Modica e prima di essere stata violentata è anche stata rapinata dei suoi averi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati