Palermo, assolte da accusa di riciclaggio avvocato e sua madre

PALERMO. Un avvocato palermitano, Valeria Sanfilippo, e la madre, Annamaria Conforti, sono state assolte dalle accuse di riciclaggio e di reimpiego di proventi di reato. La sentenza è della quinta sezione del Tribunale, presieduta da Piero Falcone. Il pm Ambrogio Cartosio aveva chiesto l'assoluzione. Le imputate sono figlia e moglie del giudice Salvatore Sanfilippo, condannato con sentenza definitiva per concorso esterno: l'accusa aveva ritenuto che avessero riutilizzato denaro e altre utilità trasferiti al magistrato da esponenti di Cosa nostra. Le accuse sono rimaste però senza riscontri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati