Mafia, 3 mesi fa minacce di morte a La Russa

Lo racconta il ministro della Difesa costretto ad alzare il livello di protezione personale. "Contro di me un pentito"

MILANO. "Tre mesi fa sono stato costretto ad avere un livello di protezione personale più alto rispetto a quello precedente, per delle minacce di morte arrivate a un procuratore capo e ai carabinieri espresse nei miei confronti in un colloquio con un pentito di mafia, che mi ha indicato come no dei più intransigenti avversari della mafia". Lo ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa, incontrando i giornalisti a Milano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati