Palermo, allaccio abusivo alla rete del metano: arrestato medico

Ad essere fermato Salvatore Lo Verde di 46 anni. Secondo l'accusa riforniva 4 caldaie e 2 cucine della sua villa. Si difende: "E' stato un regalo del mio operaio rumeno"

Palermo. L’allaccio abusivo della sua villa alla rete del metano sarebbe stato un “regalo” fatto da un operaio rumeno che era stato incaricato di eseguire alcuni lavori in giardino. Spiega così il medico quarantaseienne, Salvatore Lo Verde, il collegamento abusivo della sua abitazione di via Chirone a Mondello, nella borgata marinara di Palermo, alla rete del gas. Allaccio che gli permetteva di rifornire, secondo l’accusa, quattro caldaie e due cucine della sua villa di 400 metri quadri. Per Lo Verde è dunque scattato l’arresto, eseguito dai carabinieri, che è stato convalidato, ma l’uomo è stato rimesso in libertà per riesaminare con la difesa le carte e nell’attesa che arrivi il prossimo 7 aprile, giorno dell’udienza. Maggiori dettagli si possono leggere nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia oggi in edicola.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati