Lista Pdl, arriva il no dell'ufficio elettorale del Tribunale di Roma

Adesso si pensa a ricorrere al consiglio di Stato. "E’ un sopruso violento e inaccettabile” ha commentato Silvio Berlusconi

Roma. Ancora un no per la lista del Pdl su Roma e provincia. Adeguandosi alla decisione già presa dal Tar, l’ufficio elettorale del Tribunale della capitale non ha ammesso ieri la lista per Roma e provincia che era stata ripresentata lunedì in base a quanto previsto dal decreto salva liste. I rappresentanti romani del partito hanno già annunciato che faranno ricorso in ultima istanza presso il consiglio di Stato. “E’ un sopruso violento e inaccettabile” ha commentato il premier Silvio Berlusconi, mentre Antonio Di Pietro, mitigando la sua polemica con il presidente Napolitano, ha rilanciato: “Speriamo che si vergognino per la brutta figura fatta fare al Capo dello Stato”. Maggiori dettagli si possono leggere nelle pagine del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati