Davis, l'Italia sfida la Bielorussia

Gli azzurri capitanati da Corrado Barazzutti iniziano la scalata per ritornare in serie A. Volandri giocherà al posto di Seppi insieme a Bolelli e Fognini. Gli incontri in diretta su Supertennis

Castellaneta Marina. L'Italia ci riprova ancora una volta a risalire in serie A, sperando che sia la volta buona. A Castellaneta Marina è tutto pronto per la sfida di Coppa Davis con la Bielorussia, valida per il primo turno del Gruppo I zona Europa-Africa. La vincente affronterà al secondo turno l'Olanda (che ha ricevuto un 'bye' al primo turno) dal 7 al 9 maggio. Domani la cerimonia del sorteggio, in programma a mezzogiorno presso l'area stampa del Felisia-Nova Yardinia. E venerdì si gioca.  Per la tre giorni di incontri sono stati convocati Simone Bolelli, Fabio Fognini, Potito Starace e Filippo Volandri: quest'ultimo ha sostituito Andreas Seppi dopo la decisione di Corrado Barazzutti di esonerare l'altoatesino dall'incontro. Il capitano bielorusso Vladimir Voltchkov ha invece chiamato Alexander Bury, Uladzimir Ignatik, Max Mirnyi e Andrei Vasilevski. "Ho visto Volandri giocare nei tornei in Sud America - ha detto oggi Barazutti - e mi ha convinto il suo stato di forma. Sono certo che a breve tornerà nei top-100". Inevitabile un ritorno sul caso Seppi: "Ho voluto parlare faccia a faccia con Andreas: sono argomenti importanti che non vanno affrontati attraverso i giornali. La mia è stata una scelta dovuta al fatto che lui mi ha confermato di non essere in condizione di giocare con le giuste motivazioni. Visto che si tratta di Coppa Davis, dove le motivazioni sono fondamentali, ho deciso di schierare giocatori più pronti". Barazzutti non crede che Mirnyi giocherà in singolare ("negli ultimi anni non l'ha mai fatto, ma questo dipende anche dalla superficie scelta").      
Decisamente ottimista Potito Starace: "Non li ho mai visti giocare, però le condizioni sono ottimali per far bene. I campi sono buoni, siamo favoriti e vogliamo vincere".  Filippo Volandri si gode invece un ritorno in maglia azzurra dopo quattro anni (nel 2006 ha giocato e perso l'ultimo match contro Nadal): "E' bellissimo tornare a giocare in Davis. E'
una gara che amo e sono felice che il capitano mi abbia convocato. E' la conferma che sto giocando bene".  Propositivo anche Simone Bolelli: "Sto attraversando un momento difficile, ma spero che la Davis possa rappresentare la fine di un periodo negativo. Sono pronto a giocare e fiducioso". Sarà un fine settimana storico per gli appassionati
italiani: per la prima volta i match non saranno più trasmessi dalla Rai ma dal canale tv della Fit SuperTennis. La Federtennis ha infatti acquistato i diritti dall'Itf. Oltre alle partite
dell'Italia, SuperTennis si è assicurata anche quelli del World Group: sempre da 5 al 7 marzo la tv della Fit proporrà, al termine dei match dell'Italia la sfida tra Francia e Germania. Un impegno che culminerà nella finale del 3-5 dicembre. SuperTennis interromperà così per la prima volta il monopolio Rai sulla finalissima che assegnerà il titolo 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati