Fragalà, indagini tra i clienti

Gli investigatori, coordinati dal pm Nino Di Matteo, cercano fra le carte dell'ufficio del legale per far luce sull'aggressione di martedì

Palermo. Si indaga tra i clienti di Fragalà per cercare di far luce sull’aggressione che ha ridotto in fin di vita il penalista.
Fragalà difende ha una miriade di assistiti, più di 500 all'anno, professionisti, mafiosi, delinquenti comuni. E gli investigatori coordinati dal pm Nino Di Matteo stanno guardando attentamente le carte dell’ufficio del legale.
Ieri sono stati ascoltati anche avvocati che in passato hanno collaborato nello studio del penalista e nei prossimi giorni saranno sentiti clienti e soprattutto ex clienti dell'avvocato tra i quali  ci sono dichiaranti come il costruttore Salvatore Fiumefreddo che ha detto di conoscere il capomafia Nino Rotolo, ci sono Giuseppe e Salvatore D’Amore, padre e figlio, protagonisti della faida di Lercara Friddi, ma ci sono anche tantissimi rapinatori e spacciatori. Sarà dunque arduo per chi conduce le indagini riuscire a chiarire il quadro.
Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati