Fragalà in coma profondo, i medici: situazione gravissima

Il bollettino medico parla di “assenza di variazioni peggiorative”. Il legale respira artificialmente

Palermo. Nuovo bollettino medico, pochi minuti dopo le diciassette da parte dei medici dell’ospedale civico di Palermo, dove è ricoverato l’avvocato Enzo Fragalà, vittima di un agguato, ieri sera, da parte di uno sconosciuto che lo ha ridotto in fin di vita. “Le condizioni neurologiche – si legge nel bollettino firmato dal direttore sanitario Renato Li Donni e dal primario della seconda Rianimazione, Romano Tetamo - permangono gravi, seppure in assenza di variazioni peggiorative. Stabili sono le condizioni cardiocircolatorie e respiratorie. I parametri ematochimici permangono nei limiti. Permane altresì la riserva sulla vita. Come da protocollo il paziente, nelle prossime ore, sarà sottoposto ad indagini strumentali e di laboratorio”.  Il prossimo bollettino sarà diramato alle undici di domattina.  
Inoltre i medici, parlando con i giornalisti, hanno fatto riferimento a “severe fratture a carico della tibia” e ad un “coma profondo e la riserva sulla vita rimane gravissima”. Nessuno si può sbilanciare sulla tempistica, anche perché Fragalà, al momento, respira artificialmente. L.Ans.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati