Mafia, Totò Riina a processo a Milano

Il gup Giovanna Verga ha rinviato a giudizio il 'capo dei capi' di Cosa Nostra per un omicidio avvenuto nell'87 a Liscate, nel Milanese

Milano. Il nome di Totò Riina risuonerà nell'aula della prima Corte d'Assise di Milano il prossimo 16 giugno, quando comincerà il processo a suo carico per un omicidio avvenuto nell'87 a Liscate, nel Milanese. Il gup Giovanna Verga, infatti, ha rinviato a giudizio il 'capo dei capi' di Cosa Nostra e altre due persone, mentre con rito abbreviato giovedì prossimo saranno giudicati altri 19 imputati, tra cui il cognato di Riina, Leoluca Bagarella, per una serie di vecchi omicidi. Riina, secondo quanto ricostruito dalle indagini del pm della Dda di Milano Marcello Musso iniziate nel 2006, sarebbe stato il mandante dell'omicidio di Gaetano Carollo, avvenuto nel giugno '87. L'omicidio di Carollo, vicecapo di un mandamento di Palermo e trasferitosi a Milano, e quello di altri 5 mafiosi, tra cui Alfio Trovato, sarebbero stati decisi dai vertici di Cosa Nostra per eliminare gli elementi non più affidabili delle propaggini mafiose stanziate in Lombardia. Per questi ultimi cinque omicidi, avvenuti tra la fine degli anni '80 e il maggio del '92, il processo a carico di Bagarella, Giovanni Brusca, Piddu Madonia e altri, comincerà giovedì prossimo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati