Insulti all’automobilista che non dà soldi, in cella un posteggiatore

La vicenda in via Volturno, a Palermo. L’accusa è di tentata estorsione

Palermo. Prima la richiesta di soldi, poi gli insulti. È finita con l’arresto del posteggiatore abusivo la brutta avventura di un automobilista palermitano che, intorno alle 22,30 di ieri sera cercava di parcheggiare in via Volturno, nel centro del capoluogo.
L’uomo ha raccontato alla polizia che dopo aver parcheggiato la propria autovettura gli si era avvicinato un giovane che gli aveva chiesto del denaro e, alla sua risposta negativa, il posteggiatore aveva continuato nella sua richiesta in modo sempre più pesante fino ad arrivare a veri e propri insulti.
Data la situazione e temendo per il suo veicolo l’automobilista allontanatosi di poco aveva chiamato il 113 per chiedere aiuto e in attesa dell’arrivo dell’equipaggio della volante aveva fornito le prime descrizioni del giovane. I poliziotti giunti sul posto hanno subito individuato il giovane posteggiatore che nel frattempo stava chiedendo del denaro ad un altro automobilista che aveva parcheggiato.
In manette è finito Cosimo Sciortino, 23 anni, che ha spontaneamente consegnato alla polizia il denaro in suo possesso.
Sciortino è stato arrestato per il reato di tentata estorsione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati