Vancouver, azzurri a secco e oggi torna il fondo

Il quarto posto di Werner Heel nel SuperG ha lasciato più rabbia per l'occasione mancata ed ora è corsa contro il tempo per evitare di tornare dal Canada senza podi, proprio come avvenne a Torino

Vancouver. Con l'incubo delle zero medaglie nello sci alpino, l'Italia ha chiuso con qualche buona prestazione, ma senza portare a casa nulla, l'ottava giornata di gare ai Giochi di Vancouver.
Il quarto posto di Werner Heel nel SuperG ha lasciato più rabbia per l'occasione mancata ed ora è corsa contro il tempo per evitare di tornare dal Canada senza podi, proprio come avvenne a Torino: oggi tocca alle donne, nel Supergigante con Elena Fanchini, Lucia Recchia, Nadia Merighetti.
Ma è soprattutto dal fondo, con la 30 km a inseguimento, che gli azzurri attendono buone notizie. A caccia del podio, quando  in Italia sarà già sera avanzata, tornano in pista a Whistler  Giorgio Di Centa e Pietro Piller Cottrer. Nelle altre gare che si sono disputate nella notte italiana, lo skeleton femminile ha assegnato le medaglie: l'oro è andato alla britannica Amy Williams, che ha preceduto le tedesche Kerstin Szymkowiak, argento, e Anja Huber, bronzo. Quindicesimo posto per l'azzurra Costanza Zanoletti.
Nelle qualificazioni del salto con gli sci avanzano con il diciottesimo posto Sebastian Colloredo e con il 31° Andrea Morassi, mentre viene eliminato Roberto Dellasega (44°).
Intanto hanno fatto l'esordio le coppie della danza nel pattinaggio, con il programma obbligatorio: Federica Faiella e Massimo Scali hanno chiuso al quinto posto con il punteggio di 39.88, mentre l'altro duo azzurro composto da Anna Cappellini-Luca Lanotte sono dodicesimi (33.13). In testa i russi Oksana Domnina e Maxim Shabalin con 43.76, seguiti dai canadesi, caldeggiati da tutto il pubblico del Pacific Coliseum,Tessa Virtue e Scott Moir.
A Vancouver è arrivata Carolina Kostner: la star azzurra del pattinaggio proverà per la prima volta oggi il ghiaccio sulquale da martedì prossimo comincerà la sua olimpiade.
Nel medagliere dominano sempre gli Stati Uniti, seguiti da Norvegia e Germania: ai piedi del podio il Canada.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati