Arte, a Palermo una mostra di quadri per aiutare Haiti

La galleria d'arte contemporanea Garage di piazzetta Resuttana ha avviato un progetto di raccolta fondi per sostenere Medici Senza Frontiere impegnati sull'isola

Palermo. A Palermo l'arte aiuta Haiti. La galleria d'arte contemporanea Garage di piazzetta Resuttana ha avviato un progetto di raccolta fondi per sostenere Medici Senza Frontiere impegnati sull'isola. Si tratta di un'asta di beneficenza e la pittura ne è la protagonista. “L'arte può aiutare a mantenere i riflettori accesi sul dramma che sta vivendo questo popolo – dice il titolare della galleria Antonio Saporito -. I mass media ne parlano sempre meno e si rischia che la gente se ne dimentichi”. L'idea è nata da un quadro che ritrae Haiti dipinto in galleria, da un pittore palermitano, a ridosso dell'avvento del terremoto. “Da lì anche tramite facebook si è fatto il passa parola e da allora sono tantissimi i pittori che donano le loro opere per l'asta”. Tra questi si è aggiunta anche la scrittrice/pittrice svizzera, romana d'adozione, Suzanne Portman.  Ieri, ospitata alla libreria Modus vivendi di via Quintino Sella per presentare il suo ultimo romanzo “Lasciando il Bosco”, ha donato al progetto il quadro “Perplesso”  . Realizzato a quattro mani con il figlio di otto anni, il soggetto è il padre del bambino. “I colori dell'azzurro, dell'arancio e del giallo ricordano la pittura dell' America latina e le atmosfere della Sicilia. Una coincidenza che si addice perfettamente all'iniziativa”, dice Saporito. Il quadro della Portman è in esposizione alla libreria modus vivendi fino a martedì prossimo, assieme ad altri dodici quadri di artisti palermitani, anch'essi donati per la raccolta fondi. L'asta si terrà martedì 23 alle ore 18 presso il Noviziato dei Crociferi, in via Torremuzza. Il ricavato andrà direttamente alla sede centrale di Bruxelles di Medici Senza Frontiere. “I soldi verranno versati all'associazione in Belgio tramite bonifico. Siamo anche in contatto diretto con i medici che operano ad Haiti i quali, man mano, ci informeranno dell'arrivo dei soldi”, spiega il gallerista. A sostenere l'iniziativa sono anche la libreria modus vivendi ed il centro Biotos di via XII Gennaio. L'asta durerà finché non verranno vendute tutte le opere donate e, dal prossimo 9 marzo, si terrà un martedì si e uno no alla galleria Garage. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati