Un ambulatorio per i "codici bianchi": Palermo come Modena

Inaugurata nel capoluogo siciliano la struttura nata dalla collaborazione tra Asp e Civico. Il primario del Policlinico emiliano: "Così si ovvia all'uso smisurato dei punti di emergenza"

Palermo. L’obiettivo principale del nuovo ambulatorio del Civico, nato dalla collaborazione tra Asp di Palermo e azienda Civico è quello di snellire le attività del pronto soccorso, che da ora in poi non sarà più gravata del peso dei numerosi codici bianchi, che riguardano le patologie non gravi. L’ambulatorio del civico cercherà di seguire, dunque, l’esempio degli ospedali di altre città italiane, che hanno già adottato iniziative di questo tipo. Come il Policlinico di Modena, che lo scorso anno ha registrato circa quattordicimila visite di pazienti con codice bianco nell’ambulatorio, che è sorto nel 2004 a pochi metri dal pronto soccorso. L’ambulatorio è nato dall’esigenza di creare strutture di prima assistenza vicine ai pronto soccorso, come ha spiegato Daniele Giovanardi, primario del pronto soccorso del Policlinico di Modena. «Questo, perché negli ultimi trent’anni c’è stato un uso smisurato dei punti di emergenza. In questo modo – continua Giovanardi – noi diamo una valida alternativa ai pazienti ai quali è stato attribuito un codice bianco. Infatti, se decidono comunque di rivolgersi al pronto soccorso, devono pagare il ticket». Anche in questo ambulatorio lavorano medici dell’Asp, dal lunedì al venerdì, dalle 20 alle 24, il sabato, dalle 10 alle 24 e la domenica dalle 8 alle 24. Non è escluso, però, che un giorno il servizio sia attivo 24 ore su 24, come ha affermato la dottoressa Maura Bucciarelli, responsabile coordinamento del pronto soccorso del Policlinico di Modena. «Sono i numeri registrati fino ad ora che spingono verso un ampliamento del servizio. Basti pensare – ha aggiunto la dottoressa Bucciarelli - che dal 9 novembre al 5 dicembre del 2009, a causa dell’influenza, sono arrivati in ambulatorio 1800 pazienti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati