Scajola: "Invito internazionale per salvare Termini"

Il ministro dello Sviluppo economico: "Il polo siciliano è in posizione strategica, nel cuore del Mediterraneo. La Regione e il governo sono pronti a investire 450 milioni"

Roma. "Su Termini Imerese è possibile che si vada a un invito internazionale per avere altre proposte che portino al salvataggio dello stabilimento". Lo afferma il  ministro per lo Sviluppo economico, Claudio Scajola, in  un'intervista al Secolo XIX in cui difende anche il  sottosegretario Guido Bertolaso, dopo il suo coinvolgimento in  un'inchiesta giudiziaria: "Deve rimanere al suo posto".
Su Termini Imerese, Scajola spiega che "non è escluso che si possa fare anche un invito internazionale". 'Il polo siciliano  industriale - prosegue - è in posizione strategica, nel cuore del Mediterraneo, e la Regione Siciliana e il governo sono pronti a investire 450 milioni. Serviranno - aggiunge - a migliorare le infrastrutture e a sostenere la ristrutturazione, quindi penso  che ci possano essere molte imprese, anche fuori dall'Italia,  interessate ad insediarvisi".
Su Bertolaso, Scajola afferma: "Sono certo che potrà  dimostrare la correttezza del suo operato e continuare  a  lavorare per l'Italia" e rivendica, a proposito della ventilata trasformazione della protezione civile in Spa, che "le riforme  sono indispensabili per consentire alla pubblica amministrazione di funzionare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati