La protesta a Punta Raisi, ancora ritardi

Ancora in sciopero i dipendenti Pae-Mas all'aeroporto 'Falcone e Borsellino' di Palermo. Chiusi molti banchi del check-in, in media voli slittati di tre ore

Palermo. Prosegue la protesta dei dipendenti Pae-Mas all'aeroporto 'Falcone e Borsellino' di Palermo. Ventuno banchi del check-in su 26 sono chiusi. La protesta sta causando, in media, tre ore di ritardo ai voli in partenza. Insieme a 65 lavoratori assunti a tempo indeterminato hanno incrociato le braccia i 15 operai stagionali.
I lavoratori della Pae-Mas rivendicano garanzie sul posto di lavoro e il ritiro della procedura di mobilità per 50 dei 60 dipendenti in organico, avviata dalla Pae-Mas, che gestisce i servizi delle compagnie Meridiana e Easyjet. Secondo fonti sindacali, Meridiana avrebbe deciso di affidare i servizi alla Ast, società a partecipazione della Regione siciliana che già opera nell'aeroporto di Lampedusa.
"Il direttore Enac dell'aeroporto, Rosalba Castiglia - dice Giovanni Musto, dipendente Pae-Mas - ci ha promesso che nel corso della prossima settimana sarà convocato un vertice alla presenza dei sindacati per parlare della nostra situazione. Noi non siamo contrari a priori all'entrata di Ast aeroservizi al posto di Pae-Mas, ma vogliamo essere certi che nessuno di noi sia licenziato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati