Sindacati: a rischio operatori call center Asp di Enna

Enna. Trentasette operatori del Centro unico di prenotazione dell'ex Asl di Enna, oggi confluita nell'Azienda sanitaria provinciale, dal prossimo primo aprile rischiano di rimanere senza lavoro. Lo sostengono i sindacati.  Nei prossimi giorni è previsto un incontro tra il direttore generale dell'azienda Nicola Baldari e i parlamentari regionali della provincia. Intanto i lavoratori proseguono il presidio permanente nell'aula consiliare della Provincia. Ogni giorno infatti dopo aver espletato il servizio dalle 8 alle 10,30 nei presidi  sanitari di tutti i comuni della provincia compreso quello  messinese di Capizzi si ritrovano in Provincia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati