Palermo, sequestrati 253 puntatori laser

Trovati dai carabinieri in un negozio gestito da cinesi che sono stati denunciati per immissione sul mercato di prodotti pericolosi

Palermo. Sequestrati dai carabinieri a Palermo 253 puntatori laser. La vendita di questi oggetti è vietata in Italia perché potenzialmente in grado di procurare gravi danni alla retina.
Denunciati i due titolari del negozio, G.X, 55 anni e G.L., 31 anni, entrambi cinesi ma residenti a Palermo. Sono accusati di immissione sul mercato di prodotti pericolosi.
I puntatori laser vengono spesso abusivamente introdotti negli stadi ed utilizzati per disturbare i giocatori in campo. “Vittime” illustri l’attaccante del Palermo, Fabrizio Miccoli, a Napoli e il fantasista brasiliano della Juventus, Diego, a Bari. Entrambi disturbati dal raggio verde sbagliarono un calcio di rigore.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati