Confisca da 500 mila euro a boss messinese

I beni di Pietro Nicola Mazzagatti, 49 anni, erano già stati sequestrati preventivamente nel 2008. L'uomo è detenuto a Milano

Messina. Beni per un valore complessivo di 500 mila euro sono stati confiscati a Messina dalla polizia al presunto boss Pietro Nicola Mazzagatti, di 49 anni. In particolare il provvedimento riguarda tre abitazioni, nove appezzamenti di terreno, quattro polizze di fondi mobiliari assicurativi e un'autovettura di grossa cilindrata.
I  beni erano stati già sottoposti a sequestro preventivo dal gennaio del 2008 su disposizione del tribunale di Messina in applicazione della normativa antimafia. Il nuovo provvedimento é stato notificato a Mazzagatti nel carcere Opera di Milano, dove è attualmente detenuto. Con lo stesso provvedimento la sezione misure di prevenzione del tribunale di Messina ha disposto che Mazzagatti all'atto della scarcerazione venga sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per tre anni.
Pietro Nicola Mazzagatti è ritenuto dagli investigatori il boss di Santa Lucia del Mela, nel messinese, ed è indagato nelle operazioni 'Catering' e 'Sistema' con le accuse di associazione a delinquere di stampo mafioso e ed estorsione. Di recente era stato arrestato dalla squadra mobile in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati