Bomba in Pakistan, giornalisti tra le vittime

L'ordigno scoppiato vicino a una scuola, ferite anche alcune studentesse

Islamabad. Una potente bomba è scoppiata oggi in Pakistan su una strada non lontano da una scuola femminile nella Provincia della frontiera del nord-ovest (Nwfp), causando la morte di varie persone, fra cui tre o quattro giornalisti stranieri. Lo riferiscono i media pakistani.
Secondo l'emittente GEO Tv lo scoppio, avvenuto nel tehsil (l'equivalente della provincia italiana) Blambutt del distretto di Lower Dir, è stato fortissimo, causando la morte
di quattro giornalisti che si trovavano in un automezzo, seguito da un altro della polizia.
Nell'esplosione, la scuola ha riportato gravi danni e molte persone sono rimaste ferite, fra cui numerose studentesse. Da parte sua Dawn News Tv indica, citando il responsabile
della polizia Mumtaz Zarin, che i morti sono quattro, tre dei quali stranieri e quasi certamente giornalisti, di cui comunque non si conosce la nazionalità.
L'emittente precisa infine che l'obiettivo degli attentatori era probabilmente il gruppo di agenti della sicurezza, e che fra 15 e 20 studentesse sono ancora bloccate all'interno dell'edificio scolastico. L'area dello scoppio è stata isolata, e la polizia cerca di localizzare il commando che ha organizzato l'attentato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati