Scuola, alle elementari studenti del nord meglio del sud

Secondo una ricerca dell'Invalsi gli allievi del meridione sarebbe molto indietro rispetto al resto d'Italia. Sotto accusa il sistema delle pari opportunità. Gli istituti attaccano: "il ministero ci deve un miliardo di euro"

Roma - Il nord più avanti rispetto a sud, e non si parla di economia ma bensì di scuole. Gli allievi delle scuole elementari del meridione infatti sarebbero molto indietro come preparazione rispetto ai loro colleghi del resto d'Italia. Imparano meno e i risultati, purtroppo, si vedono. Secondo uno studio dell'Invalsi, che sarà pubblicato il prossimo 8 febbraio,  esistono a tutti gli effetti studenti di serie A e studenti di serie B. Sotto accusa la capacità delle scuole di offrire pari opportunità ai ragazzi. Ma gli istituti "bistrattati" dalla ricerca non ci stanno e attaccano: "Forse quello che dice la ricerca è vero, ma il ministero dell'Istruzione ci ha promesso un miliardo di euro di fondi che fino a questo momento sono fantasma". Secondo la ricerca dell'Istituto  nazionale di valutazione scolastico nazionale tra gli allievi del nord e quelli del sud esista una differenza abissale, e spesso anche tra gli istituti della stessa città esistono c'è forbice di merito notevole. "I bambini pagano il degrado sociale e culturale", dice una maestra elemantare di Napoli, "l'uso delle famiglie del dialetto, per dirne una, si coniuga con la poca conoscenza dell'italiano".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati