Capitano Ultimo: "Ciancimino jr? Servo di Riina"

Il colonnello: "Le sue parole? Mi ricordano le storie che mi raccontava mio nonno dopo aver bevuto due bicchieri di vino"

Roma. Le dichiarazioni di Ciancimino junior? Al colonnello dei carabinieri Sergio De Caprio, il capitano Ultimo che insieme al generale Mori condusse le indagini che portarono all'arresto di Totò Riina, fanno venire in mente un ricordo d'infanzia: "Quando ero piccolo, dopo la cena - dice all'Ansa - mi mettevo con mio nonno accanto al fuoco e lui mi raccontava delle storie bellissime. Soprattutto dopo che aveva bevuto due o tre bicchieri di vino".
Rispetto, poi, alle affermazioni del figlio dell'ex sindaco di Palermo sulla cattura di Riina, il capitano Ultimo si limita a ribadire quanto già affermato in precedenza: "Ciancimino è uno dei tanti servi di Riina. Infatti è chiaramente falso che Riina sia stato arrestato in seguito alle dichiarazioni di Bernardo Provenzano. Ed è grave che all'interno delle istituzioni vi sia qualcuno che legittima questo servo di Riina".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati