Eni di Gela, i sindacati: "Fare chiarezza"

Cgil, Cisl e Uil fanno appello alla Regione per sciogliere i nodi sulla riqualificazione e lo sviluppo dello stabilimento. Domani un incontro con l'assessore Venturi

Palermo. In vista dell'incontro governo regionale-parti sociali, sui nodi da sciogliere per la riqualificazione e lo sviluppo dell'indotto Eni di Gela, Cgil, Cisl e Uil di Caltanissetta "fanno appello al senso di responsabilità del governatore della Regione, di Eni e Confindustria perché insieme alle organizzazioni sindacali - precisa una nota - sia ricercata ogni possibile soluzione".
Il rischio, scrivono i sindacati, è che "ulteriori ritardi nell'avvio degli investimenti previsti (diga foranea compresa) determinino situazioni paragonabili a quelle che Alcoa e Fiat stanno negativamente rappresentando per i rispettivi  territori".
L'incontro, convocato dall'assessore regionale alle Attività produttive, Marco Venturi, è fissato per domani alle 15. Si svolgerà all'assessorato regionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati