"È schizofrenico": sospeso il processo al fratello del boss Santapaola

In primo grado invece fu riconosciuto in grado di intendere e volere e condannato all'ergastolo

Catania. La terza Corte d'assise d'appello di Catania, presieduta da Francesco Virardi, ha sospeso il processo per duplice omicidio a Antonino Santapaola, fratello del boss Benedetto, perché non in grado di partecipare in maniera cosciente al procedimento perché affetto da schizofrenia paranoidea, e nominato il legale dell'imputato, l'avvocato Giuseppe Lipera, suo curatore speciale.
In primo grado, dopo un contenzioso tra periti, Antonino Santapaola fu riconosciuto, invece, in grado di intendere e volere, riconosciuto colpevole e condannato all'ergastolo. La Corte d'assise d'appello ha disposto una nuova perizia medica sull'imputato. L'avvocato Lipera ha annunciato che tornerà a chiedere il trasferimento di Antonino Santapaola dall'ospedale psichiatrico giudiziario di Reggio Emilia in un'altra struttura medica per fare curare al meglio il suo assistito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati