Juventus, 24 ore per il futuro di Ferrara

Dopo la sconfitta con l'Inter in Coppa Italia tecnico sempre più in bilico. Zaccheroni potrebbe prendere il suo posto, ma come traghettatore

Torino. La sconfitta contro l'Inter, e  l'eliminazione dalla Coppa Italia, può essere fatale a Ciro Ferrara. "C'é amarezza, abbiamo fallito un altro obiettivo stagionale ed entro 24 ore comunicheremo la nostra decisione",  si è limitato a dire il presidente bianconero, Jean Claude  Blanc, lasciando il Meazza. Al momento "non ho ancora avuto notizie, so solo che di mattina è in programma l'allenamento"  ha allargato le braccia Ferrara, cui potrebbe non bastare il  nuovo messaggio di solidarietà del collega interista José  Mourinho. "Questo periodo ci condanna, è da tanto tempo che cerchiamo  di risolvere i nostri problemi senza riuscirci", ha ammesso  l'allenatore juventino che quantomeno sembra avere l'appoggio di  uno dei leader della squadra, Gianluigi Buffon.
"Se dovesse  arrivare l'esonero sarebbe un fallimento per noi giocatori - ha notato il portiere della Nazionale - la Juve è rappresentata  dai calciatori e dalla società, nessuno è esente da colpe". Continuano a rincorrersi, intanto, le voci sui candidati alla successione di Ferrara contattati dalla Juventus (nell'imminente  il 'traghettatore' Alberto Zaccheroni e lo spagnolo Raphael  Benitez, a fine stagione, i candidati), e questo secondo  Mourinho “è una vergogna”. "Sappiamo che questo fa parte del  nostro mestiere ma mentre siamo in panchina meritiamo rispetto.  Purtroppo - ha detto il portoghese - in questo momento nessuno  rispetta Ferrara. Io lo rispetto".
Scagliandosi contro il sistema 'mangiallenatori' del nostro  calcio, Mourinho cita l'esempio di Benitez che a Liverpool è  un Dio ma non vince un campionato dal 2006. Vi immaginate - ha  sorriso - Mourinho all'Inter sei anni senza vincere? Non durerei  sei mesi". Mentre difende Ferrara, il tecnico interista non risparmia  critiche agli arbitri. Questa volta tocca a Damato e a uno dei  suoi collaboratori a cui è sfuggito un fallo di mano in area di  Sissoko. "Chi ha inventato il calcio anche dall'aldilà sarà rimasto incredulo di fronte a un guardalinee che da dieci metri non ha visto quel rigore. Non dite - ha continuato Mourinho -  che gli errori degli arbitri danno all'Inter la forza per giocare meglio. Abbiamo avuto la qualità e la fortuna per battere Milan e Juve, ma per favore basta con queste cose". Massimo Moratti si è goduto la vittoria sulla Juventus e ora  punta a vincere un'altra Coppa Italia. Presto, però, potrebbe rinforzare l'Inter con Manuel Fernandes, in arrivo dal  Valencia. "Ne abbiamo bisogno perché a centrocampo non abbiamo molte alternative e il calendario di febbraio è fitto", ha  sottolineato Mourinho che ha anche esaltato la prestazione di  Materazzi, "spettacolare".   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati