Corruzione, confermato il divieto dimora per il sindaco di Licata

Licata. Il divieto di dimora a Licata nei confronti del sindaco Angelo Graci è stato confermato. Il tribunale del Riesame di Palermo ha respinto il ricorso presentato dalla difesa di Graci che era stato arrestato a metà novembre, assieme ad altre tre persone, per corruzione. A Graci prima erano stati applicati i domiciliari e poco dopo il gip del tribunale di Agrigento Lisa Turco aveva firmato il divieto di dimora a Licata. Già un primo ricorso era stato respinto per il rischio di reiterazione del reato. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati