Palermo, in fiamme l’auto della figlia di un magistrato

La donna, che fa l’avvocato, è la figlia dell'ex presidente Giovanni Puglisi

Palermo. La polizia sta indagando sull'incendio che questa notte ha distrutto l'auto di Paola Puglisi, figlia dell'ex presidente del tribunale di Palermo Giovanni Puglisi. La macchina era parcheggiata vicino all'abitazione della donna, che fa l'avvocato, nel quartiere popolare della Zisa. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco che stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti. L'incendio sarebbe di origine dolosa.
L’incendio dell’auto di Paola Puglisi arriva in un momento in cui il clima intorno ai magistrati ricomincia ad essere pesante. Soltanto pochi giorni fa le forze dell’ordine hanno sventato un piano della mafia per uccidere, oltre all’ex sindaco di Gela Rosario Crocetta, anche una parente del giudice per le indagini preliminari di Caltanisetta, Giovanbattista Tona. Nel mirino di Cosa nostra, secondo alcune lettere e le parole di pentiti, ci sono anche il procuratore di Caltanissetta, Sergio Lari, a Nico Gozzo e ai pm di Palermo Antonio Ingroia e Gaetano Paci. Oltre che il procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso e il giornalista Lirio Abbate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati