Rossi: "Contento, ma non guardo la classifica"

Palermo. Soddisfatto ma coi piedi ben piantati a terra dopo il roboante successo con la Fiorentina. È lo stile di Delio Rossi, c’è poco da fare. “Mi e' piaciuta molto la partita - spiega il tecnico rosanero ai microfoni Sky - nel primo tempo abbiamo interpretato bene la gara contro una squadra molto forte come la Fiorentina. Ci voleva una prestazione sopra le righe”.
I tifosi alla fine della gara hanno intonato cori con la parola Champions, Rossi è cauto: “Se non guardo la classifica non penso neanche a questo. Noi ci costruiremo il nostro futuro partita per partita, i campionati si decidono in primavera. E' giusto che sognino i tifosi, l'importante che noi non dormiamo e continuiamo a giocare in una certa maniera”.
Di certo il Palermo di oggi sembra tutta un’altra squadra rispetto a quella allenata da Zenga .”I ragazzi si sono dedicati a me. Li vedo lavorare con entusiasmo, vogliono apprendere e credono in quello che facciamo. Io onestamente ho fatto poco. Abbiamo una buona intelaiatura di gioco”.
Infine due parole per il protagonista del giorno, Abel Hernandez. “Sono contento per lui che ha grandi qualità, come Pastore, io gli sto insegnando a mettere le proprie doti al servizio della squadra".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati