Cuffaro: rispetto la sentenza

Palermo. "L'avevo già detto e lo ripeto rispetterò la sentenza con grande serenità". Lo ha detto il senatore dell'Udc Salvatore Cuffaro condannato in appello a sette anni per favoreggiamento aggravato per avere agevolato la mafia. In primo grado era stato condannato a cinque anni senza l'aggravante mafiosa.
"So di non essere mafioso e di non avere mai favorito la mafia. Avverto, da cittadino, la pesantezza di questa sentenza che, però, non modifica il mio percorso politico". Lo ha detto l'ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro condannato in appello a sette anni per favoreggiamento aggravato dall'avere agevolato Cosa nostra. "Ciò non vuol dire - ha aggiunto - che le sentenze non debbano essere rispettate dal momento che sono espresse dalle istituzioni".
La Corte di appello, condannando il senatore Udc Salvatore Cuffaro a 7 anni di carcere per favoreggiamento e rivelazione di segreto istruttorio (2 anni di pena in più rispetto al primo grado), ha riconosciuto, come chiesto dal pg, la sussistenza dell'aggravante dell'avere agevolato l'associazione mafiosa Cosa nostra. L'aggravante era stata negata nel primo giudizio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati