Scampata ad Haiti, torna a scuola a Catania

La piccola, figlia di geologi, aveva lasciato la città in prima elementare. Il racconto del preside e della maestra

Catania. Nella quinta elementare della sezione A dell'istituto Parini di Catania una grande ovazione ha accolto Silvia, una ragazzina di 10 una scampata al terremoto di Haiti che ieri ha ritrovato i suoi compagni di classe che aveva lasciato dopo la prima elementare quando il genitori, entrambi geologi, si erano trasferiti nell'isola dei Caraibi per lavoro. In questi anni i contatti con gli amici e compagni di classe, rivela il preside della scuola, Giuseppe Adernò, sono stati mantenuti durante l'estate e Silvia, racconta adesso la mamma, Paola, spesso rivedeva il filmino della sua classe in prima elementare. La notizia del terremoto ad Haiti è stata accolta con particolare apprensione agli alunni della classe V A, che ogni mattina, ricorda il preside, hanno pregato affinché Silvia fosse salva. La gioia dell'incontro e la calorosa accoglienza della maestra Antonella Testa ha dato tanta fiducia ai genitori preoccupati per le difficili prove che la piccola ha subito. Il padre, Roberto, che costruiva un'importante strada di collegamento per conto di un'impresa francese, con fondi Ue, dice che non dimenticherà mai quello che è successo ma che è pronto a tornare a Haiti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati