Piera Maggio: è la decisione che aspettavamo

La mamma di Denise sul rinvio a giudizio di Jessica Pulizzi

Marsala. "Il giudice dell'udienza preliminare ha adottato la decisione che noi ci aspettavamo". È così che Piera Maggio, madre di Denise Pipitone, la bambina rapita a Mazara del Vallo l'1 settembre 2004, ha commentato il rinvio a giudizio di Jessica Pulizzi, 22 anni, sorellastra della piccola, accusata di concorso in sequestro di minorenne, e dell'ex fidanzato Gaspare Ghaleb, 24 anni, accusato di false dichiarazioni al pm.
"Il dibattimento - ha invece sottolineato il legale di parte civile Giacomo Frazzitta - si svolgerà davanti al Tribunale in composizione collegiale in quanto è stata applicata la nuova legge sul sequestro di minorenni voluta da noi".
Non ha nascosto, invece, la sua delusione l'avvocato Gioacchino Sbacchi, difensore di Jessica Pulizzi, che uscendo dall'aula del gup ha detto: "Giustizia non è fatta". Poi, ha proseguito dicendo che comunque "il rinvio a giudizio non significa ancora nulla, perché sarà il processo a stabilire la sentenza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati