Centrosinistra siciliano, dialogo aperto fra Lupo e Borsellino

Il segretario del Pd: dinanzi alla crisi economica e sociale il centrosinistra ha il dovere di guidare il cambiamento con proposte politiche fondate su una comune base programmatica

Palermo. Prove di dialogo nel centrosinistra siciliano. Il segretario del Pd nell’Isola, Giuseppe Lupo, apre ai compagni di coalizione: "Dopo il crollo del centrodestra e la spaccatura del Pdl vogliamo cambiare la Sicilia con le riforme e liberarla dal sistema politico clientelare. Penso che questo programma possa essere condiviso da tutti i partiti del centrosinistra anche per costruire alleanze 'larghe', coalizioni e candidature competitive per battere la destra alle prossime elezioni amministrative". Lo ha detto alla tavola rotonda con Rita Borsellino sull'identità europea, che si è tenuta nella sala Gialla di palazzo dei Normanni: "Dinanzi alla crisi economica e sociale – ha continuato - il centrosinistra ha il dovere di guidare il cambiamento con proposte politiche fondate su una comune base programmatica e di valori per offrire ai cittadina l'alternativa alla destra".
Di ripartenza “dalla partecipazione”, ha parlato invece Rita Borsellino aprendo i lavori dell'Assemblea regionale di Un'altra Storia in cui anche oggi, all'hotel Addaura di Palermo, i 140 delegati  dell'associazione presieduta dalla Borsellino lavoreranno ai sette Cantieri tematici (economia e sviluppo locale; territorio e ambiente; welfare; pace Mediterraneo e migranti; legalità democratica; lavoro e pubblica amministrazione; decentramento ed enti locali; politiche giovanili).
Degli scontri interni al centrosinistra siciliano e di una polemica fra Tonino Russo e il presidente dell'Ars, Francesco Cascio, il Giornale di Sicilia in edicola oggi dedica un'intera pagina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati