Corte dei Conti: assolto manager Asl 3 di Catania

Palermo. La sezione giurisdizionale di appello della Corte dei conti ha assolto l'ex direttore generale della Asl 3 di Catania, Antonio Scavone, dall'accusa di aver procurato danni per 424 mila euro all'erario con la nomina illegittima di un dirigente. I fatti risalgono a circa tre anni fa, quando Scavone nominò un medico, proveniente da una struttura privata, direttore sanitario dell'allora Asl 3.
Sulla base di un esposto anonimo, la procura regionale della Corte dei conti acccertò che la professionista non aveva i requisiti richiesti dalla legge chiedendo il risarcimento del danno causato all'erario. In primo grado Scavone venne  condannato a versare all'Asl un decimo del danno quantificato dalla Procura, pari a poco più di 42 mila euro. In appello la sentenza è stata ribaltata, anzi, a Scavone l'Asp di Catania dovrà liquidare 18 mila euro a titolo di risarcimento per le spese giudiziarie sostenute.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati