Uffici di gabinetto della Regione, partono le nomine

Da assegnare 250 posti, anche se Lombardo vuole porre un freno accogliendo in parte la richiesta del segretario del Pd Giuseppe Lupo.

Palermo. Al via la corsa agli uffici di gabinetto della Regione. Sono 250 i posti da assegnare, anche se il governatore Raffaele LOmbardo proverà a mettere un freno accogliendo, in pratica la richiesta del segretario regionale del Pd Giuseppe Lupo che aveva proposto l'azzeramento degli incarichi. Dopo la scelta degli assessori e l'attribuzione delle deleghe, dunque, la nuova fa se del Lombardo-Ter prevede la nomina dei burocrati, quelli che devono occupare i posti del comando negli assessorati siciliani. Già i primi nomi negli uffici della Sanità, dell'Istruzione e della Famiglia, così come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola.
Intanto, una circolare prevede che i dirigenti regionali che hanno svolto incarichi extra dovranno restituire parte dei compensi. Si tratta dei superburocrati nominati nei consigli di amministrazione di società partecipate o di organismi legati alla Regione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati