Bische a Messina e Agrigento, 33 denunciati

Nelle due operazioni di polizia e carabinieri sequestrate delle somme di denaro. Tra i coinvolti anche un sorvegliato speciale

Due bische clandestine, 33 denunciati, tra cui anche un sorvegliato speciale. È il bilancio di due diverse operazione portate avanti da polizia e carabinieri nelle ultime ore.
Il primo blitz nel Messinese. Imprenditori, disoccupati, pregiudicati e persino un sorvegliato speciale: sono i profili  delle 25 persone sorprese ieri dalla polizia in una bisca clandestina di contrada Marotta, nella frazione San Giorgio del comune di Gioiosa Marea (Messina). I poliziotti hanno dovuto faticare per entrare nella casa. Oltre alle vedette all'esterno dell'abitazione, dentro l'abitazione alcune persone hanno tentato di sbarrare l'ingresso agli agenti, chiudendo la porta a chiave. Una volta dentro la polizia ha identificato le persone e sequestrato le carte da gioco, il tappeto verde e una cassetta di sicurezza. I giocatori d'azzardo sono stati denunciati alla Procura di Patti (Messina).
L’altra bisca è stata scoperta dai carabinieri in un magazzino di via Crispi, a Favara (Agrigento). Undici le persone denunciate alla procura della Repubblica di Agrigento per esercizio e partecipazione a gioco d'azzardo. Durante il blitz i carabinieri hanno sequestrato la somma di 2.450 euro, trovati sul tavolo verde.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati