Fiat di Termini, i sindacati pensano allo sciopero

La Fiom: "Non esiste un caso siciliano, il problema è il futuro dell'Auto in Italia"

I sindacati metalmeccanici valutano l'ipotesi di uno sciopero generale dei lavoratori del gruppo Fiat a sostegno della vertenza di Termini Imerese. La proposta della Fim sarà oggetto di un primo confronto domani a Torino, dove è convocato l'incontro tra Fiat e segreterie nazionali dei sindacati per parlare del premio di risultato 2010 e dei permessi sindacali.
“La Fiom - dice Enzo Masini, il segretario nazionale - riunirà il 7 a Termini Imerese la segreteria nazionale e le strutture delle città sedi di stabilimenti Fiat. "Lo sciopero - avverte il segretario generale della Fiom torinese, Giorgio Airaudo - è il minimo, ma non esiste un caso Termini, il problema è il futuro dell'Auto in Italia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati