Pensioni, a gennaio ultima chiamata per chi ha 58 anni

Nuova finestra all'inizio del 2010. Ecco chi potrà beneficiarne

Ultima chiamata per tutti i lavoratori che hanno 58 anni. A gennaio infatti per loro c'è una nuova possibilità per uscire dal mondo del lavoro, grazie alla finestra per la pensione di anzianità che si aprirà a inizio del 2010. Nonostante le regole per il pensionamento anticipato si siano inasprite a luglio, a gennaio potranno lasciare il posto coloro che hanno raggiunto i requisiti sei mesi prima e quindi prima dell'innalzamento dell'età.

In sostanza a utilizzare la prima finestra del 2010 saranno i lavoratori dipendenti nati entro il 30 giugno 1951 che hanno cominciato a lavorare prima del luglio del 1974, che quindi hanno 35 anni di contributi.
Per chi ha compiuto 58 anni dopo il 30 giugno (o dopo questa data ha maturato i 35 anni di contributi) l'attesa per la pensione si prolungherà almeno fino a luglio 2011. Da luglio infatti è scattato il sistema delle quote che prevede che i lavoratori dipendenti possano uscire dal lavoro solo con quota 95 (quota 96 gli autonomi) ed almeno 59 anni di età (60 gli autonomi). Ma poiché i requisiti vanno maturati almeno sei mesi prima dell'uscita effettiva (un anno per gli autonomi), di fatto chi è nato nel luglio del 1951 raggiungerà i 59 anni necessari alla pensione solo entro il dicembre 2010 e quindi potrà uscire solo a luglio 2011.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati