Sabato, 29 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Dodici prodotti siciliani inseriti nell'Atlante della biodiversità contadina

Dodici prodotti siciliani inseriti nell'Atlante della biodiversità contadina

La capra girgentana, il mandarino di Ciaculli, le lenticchie di Ustica, la carruba, il miele d'ape nera. Sono ben 33 i sigilli siciliani selezionati da Campagna amica. Prodotti che hanno rischiato di scomparire, da tutelare e salvaguardare. Di questi, dodici sono stati inseriti all'interno dell’Atlante della biodiversità contadina; il volume di Agnese Fioretti, edito da Giunti, che in un viaggio da nord a sud ripercorre più di cento sigilli, tra animali, frutti e ortaggi.

Il libro, curato da Marco Bolasco, è stato presentato nella sala Lanza dell’Orto Botanico di Palermo. Presenti all'incontro: il presidente regionale Coldiretti, Francesco Ferreri; il responsabile Multifunzionalità Campagna Amica, Daniele Taffon; il curatore del volume, Marco Bolasco e l’illustratore del Gianluca Biscalchin in collegamento video.

“In Italia nel secolo scorso si contavano 8.000 varietà di frutta, mentre oggi si arriva a poco meno di 2.000 - afferma il presidente regionale Coldiretti, Francesco Ferreri - La perdita di biodiversità riguarda l’intero sistema agricolo, dagli ortaggi ai cereali, dagli ulivi fino ai vigneti. Salvaguardarla garantisce il mantenimento di sistemi locali che supportano l’alto valore del cibo soprattutto grazie alla vendita diretta”.

Nel video le interviste a Daniele Taffon, responsabile Multifunzionalità Campagna Amica; Marco Bolasco, curatore del volume per Giunti; Francesco Ferreri, presidente regionale Coldiretti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X