Lunedì, 26 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Video Società Emma, Luca Argentero e tanti altri: i vip dicono "sì" alle unioni civili con uno spot - Video

Emma, Luca Argentero e tanti altri: i vip dicono "sì" alle unioni civili con uno spot - Video

I vip con uno spot dicono di sì alle unioni civili. L'idea è partita da un gruppo di donne di varie età e provenienze, impegnate nel sociale e nel mondo della cultura. Hanno deciso di lanciare una campagna per sostenere la legge sulle unioni civili, il cosiddetto ddl Cirinnà, in Aula al Senato dal 28 gennaio, che ha lo scopo di riconoscere e tutelare per la prima volta in Italia (come già avvenuto in praticamente tutti i Paesi del mondo occidentale, dagli Stati Uniti alla Franica) le famiglie omosessuali. Elisabetta Addis, Alessandra Bocchetti, Tatiana Campioni, Carlotta Cerquetti, Francesca Comencini, Sara De Simone, Ilaria Fraioli, Licia Martella, Marinella Perroni, Lunetta Savino, Loredana Taddei hanno voluto esporsi, lottando in prima linea per una legge che sembra ancora in bilico. E hanno coinvolto i vip con uno spot che con quel "sì, lo voglio" passato di bocca in bocca dica finalmente di sì alle unioni civili.

I vip dicono di sì con uno spot alle unioni civili, perché l'Italia si rinnovi. Hanno risposto all'appello in tanti: Luca Argentero, Alessandro Roja, Valentina Arrighetti, Tatiana Lepore, Michela Murgia, Carlotta Natoli, Claudio Santamaria, Arianna Cau, Giorgia, Lunetta Savino, Emma Marrone, Chiara Civello, Lucia Mascino, Giulia Bevilacqua, Giovanni Caccamo. Alcuni di loro già in passato si erano dichiarati favorevoli alla legge. “Chi crea confusione cercando di gettare ombre sulle unioni civili e prefigurando scenari apocalittici è semplicemente fuori dalla realtà e dalla storia del Paese in cui vive. Chi ama la verità, chi conosce e riconosce l’amore, non può tirarsi indietro: mettiamoci la faccia, mettiamoci il cuore. Diciamo sì, lo voglio”, scrivono nell'accompagnare lo spot. "Sì lo voglio nasce per arrivare all'approvazione del ddl  e nasce con un video pieno di volti noti e di persone comuni, perché questo tema riguarda tutti e tutte, senza esclusioni", spiegano. Da gossip.it.

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X