Sabato, 20 Luglio 2019

Disavanzo, ipotesi spalmatura in 10 anni. Armao: "Approvato il rendiconto 2018"

"La giunta Musumeci ha approvato il rendiconto generale per il 2018". Lo ha detto l’assessore all’Economia, Gaetano Armao, parlando con i giornalisti nel corso di una conferenza stampa. Il documento sarà trasmesso nelle prossime ore alla Corte dei Conti.

Armao, nel corso dell’incontro con la stampa, convocato per presentare i risultati di un’indagine di studio sul disavanzo pubblico della Regione, ha poi annunciato: "Domani si riunirà la Commissione Paritetica Stato Regione e finalmente si darà il via libera all’introduzione, anche nella nostra regione, del giudizio contabile e all’istituzione di un collegio dei revisori dei conti, come nelle altre regioni. Finalmente riportiamo la Sicilia alla normalità e a mettere a posto i conti con procedure trasparenti dopo una crisi decennale e anni di spese dissennate".

Dalla conferenza è emerso che i 391 milioni di disequilibrio fra entrate e uscite della Regione potrebbero essere spalmati in dieci anni piuttosto che in quattro.

Il disavanzo nei conti della Regione siciliana che ammonta a 2 miliardi e 143 milioni così come decretato dalla Corte dei Conti, è frutto, per la commissione di indagine sul disavanzo regionale istituita dal governo Musumeci, "di scelte operate nel 2015 e nel 2016 dal precedente governo della Regione attraverso alcune concessioni e alcune rinunce fatte da Palermo nei confronti dello Stato Italiano".

Video di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X